Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali dei visitatori che lo consultano.

Si tratta di un’informativa che è resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgv. 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali e Reg. UE del 06/07/2016 n° 679 (GDPR) a coloro che si collegano al sito www.b-one.biz e alle pagine a esso collegate.

L’informativa è resa soltanto per il suddetto sito e non anche per altri siti esterni da b-one eventualmente consultabili dall’utente tramite link.

A seguito della consultazione del sito medesimo, possono essere trattati dati personali identificabili.

Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento è B-one s.r.l. con sede in via Colombara 125/G – 30174 Marghera (VE).

I dati saranno trattati dalla società b-one s.r.l. e potranno essere trasmessi a società controllate (e/o collegate) dalla medesima.

 

Tipologia di dati trattati

Dati di navigazione:

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del presente sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono trasmessi implicitamente nell’uso di protocolli di comunicazione internet.

Si tratta di dati relativi al traffico telematico che per loro natura non sono immediatamente associabili ad interessati identificati, ma tramite elaborazioni o associazioni con dati detenuti da terzi potrebbero permettere di identificare gli utenti/visitatori del sito (es. indirizzi IP).

Questi dati vengono utilizzati soltanto per informazioni statistiche anonime relative alle visite del sito o per verificare la corretta funzionalità dello stesso.

Tali dati sono conservati dalla Società B-one s.r.l. per il periodo strettamente necessario e comunque in conformità alle vigenti disposizioni normative in materia.

Cookies

Su questo sito web saranno utilizzati dei “cookies” (marcatori temporanei) che permetteranno di accedere più velocemente al sito stesso. Per cookie si intende un dato informativo, attivo solamente per la durata della singola sessione-utente, che sarà trasmesso dal sito web al computer dell’Utilizzatore al fine di permetterne una rapida identificazione. L’Utilizzatore potrà sempre richiedere la disattivazione dei cookies modificando le impostazioni del browser, tale disattivazione, però, potrà rallentare o impedire l’accesso ad alcune parti del sito.

I Cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Per ulteriori informazioni in merito consulta la Cookie Policy.

Sicurezza delle informazioni

Tutte le informazioni raccolte sul sito vengono memorizzate e mantenute in strutture sicure che limitano l’accesso esclusivamente al personale autorizzato. Il sito Web è controllato regolarmente per verificare l’eventuale presenza di violazioni della sicurezza, ed assicurare che tutte le informazioni raccolte siano al sicuro da chi intende visualizzarle senza autorizzazione.

b-one s.r.l. si attiene a tutte le misure di sicurezza descritte dalle leggi e dalle normative applicabili, e a tutte le misure adeguate secondo i criteri attualmente più all’avanguardia, per assicurare e garantire la riservatezza dei dati personali degli utenti, e ridurre al minimo, per quanto possibile, i pericoli costituiti dall’accesso non autorizzato, dalla rimozione, perdita o dal danneggiamento dei dati personali degli utenti.

Art. 15 Reg. UE del 06/07/2016 n°679 – Diritto di accesso dell’interessato

Il diritto di accesso consiste, come previsto dall’art. 15, paragrafo 1 del GDPR, nel diritto in capo al soggetto interessato “di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia in corso o meno un trattamento dei dati personali che lo riguardano“. In questa ipotesi l’interessato ha il diritto di ottenere l’accesso ai propri dati personali raccolti ed elaborati nell’ambito di quel trattamento di ricevere dal titolare una serie di informazioni ad esso relative, per capire come quei dati sono stati ricevuti, per quale scopo e come vengono utilizzati. Il GDPR prevede, in particolare, che l’interessato abbia il diritto di conoscere:

  • le finalità del trattamento;
  • le categorie dei dati personali di cui il titolare è in possesso;
  • destinatari cui i dati sono stati o saranno comunicati, specificando in particolare se si tratta di soggetti che si trovano in paesi terzi rispetto all’Unione Europea o se si tratta di organizzazioni internazionali. In particolare, qualora ricorra una di queste ultime ipotesi, l’interessato ha anche il diritto di essere informato sull’esistenza di adeguate garanzie concernenti il trasferimento dei suoi dati personali (uscendo in questi casi, almeno parzialmente dalla copertura del GDPR), come precisato nel Capo V del GDPR, dedicato proprio ai trasferimenti di dati personali verso paesi terzi o organizzazioni internazionali;
  • se possibile, la durata prestabilita del periodo di conservazione dei dati o quanto meno i criteri cui il titolare fa riferimento per determinare tale durata;
  • l’esistenza del suo diritto: (a) a chiedere la rettifica o la cancellazione dei dati (quindi la modifica, ad esempio, se i dati raccolti sono errati o sono cambiati rispetto al momento del loro ottenimento oppure la loro eliminazione, come nel caso in cui sia decorso il periodo di conservazione previsto o i dati siano detenuti illegittimamente dal titolare), (b) a chiedere la limitazione del trattamento dei dati personali (quando ne viene fatto un utilizzo che va oltre quanto consentito dall’interessato, ad esempio, perché eccedente rispetto allo scopo comunicato nell’informativa al momento della raccolta o semplicemente perché l’interessato ha avuto un ripensamento – come può accadere quando viene chiesto di non ricevere più determinate comunicazioni commerciali), e (c) di opporsi al loro trattamento, perché ritenuto illegittimo;
  • il diritto di proporre un reclamo all’autorità di controllo (ovvero al Garante per la protezione dei dati personali) quando l’interessato ritiene che vi sia stata violazione dei propri diritti o delle proprie libertà;
  • tutte le informazioni disponibili sull’origine dei dati nel caso in cui non siano stati raccolti presso l’interessato, ma ricevuti da soggetti terzi (a quali l’interessato potrebbe aver dato il consenso anche a tal fine) oppure ottenuti tramite elenchi pubblici;
  • infine, la logica su cui è basato un processo automatizzato, come ad esempio la profilazione, e il funzionamento di tali meccanismi e le possibili conseguenza del loro utilizzo (ovvero in cosa consistono sostanzialmente, quali dati e come vengono elaborati).

Durata del Trattamento

I dati verranno conservati per il periodo necessario agli scopi  per i quali sono stati raccolti o comunque per il tempo stabilito dalla normativa per adempiere a obblighi fiscali previdenziali e legali.

Supportoscreen tag